Giorgio Napolitano: “Se vince il NO per le riforme è finita”

DALL’INTERVISTA DI ALDO CAZZULLO AL PRESIDENTE EMERITO GIORGIO NAPOLITANO SU “IL CORRIERE DELLA SERA” Sulla riforma costituzionale emerge un fronte vasto del No. Che impressione le fa? «Vedo tre diverse attitudini. Quella conservatrice: la Costituzione è intoccabile, non c’è urgenza né bisogno di rivederla. Quella politica e strumentale: si colpisce la riforma per colpire Renzi. […]

Le critiche alla riforma. Ecco perché sono infondate

Alla riforma costituzionale sono state mosse varie critiche. La nostra opinione è che queste critiche siano infondate e strumentali. Vediamole punto per punto: • È un sopruso che sia il Governo a proporre le riforme costituzionali. Già in diversi altri casi, in passato, è stato proprio il Governo a iniziare il procedimento. Ma non possiamo dimenticare […]

La Riforma Costituzionale, in sintesi

• Finalmente l’Italia cessa di essere un’eccezionale mondiale, l’unico paese in cui il parlamento sia composto da due camere eguali, che danno e tolgono la fiducia al governo, con gli stessi poteri e più o meno la stessa composizione. Non si tratta solo di ridurre i costi degli apparati politici, ma di accrescere la funzionalità […]

Le ragioni del SI

Dopo anni e anni di sforzi vani, il Parlamento della XVII legislatura è riuscito a varare con una larga maggioranza – quasi il sessanta per cento dei componenti di ciascuna Camera in ognuna delle sei letture – una riforma costituzionale che affronta efficacemente alcune fra le maggiori emergenze istituzionali del nostro Paese. In questa nuova […]